Crostoli o Galani … per l’ultimo di Carnevale

La parola carnevale deriva dal latino “carnem levare” (“eliminare la carne”) che anticamente indicava il banchetto che si teneva l’ultimo giorno di carnevale (martedì grasso), subito prima del periodo di astinenza e digiuno della quaresima.

Quindi prendiamoci dentro oggi a ingurgitare ogni golosità perché il martedì grasso è un po’ come dire: da Lunedì dieta…

Ogni famiglia ha la sua ricetta  e questa è la mia:

Ingredienti:

500 g di farina
4 uova
200 g di zucchero
150 g di burro
1 bicchierino di grappa
sale
zucchero a velo

PREPARAZIONE
Versate le uova intere in una terrina, aggiungete lo zucchero e sbattetele fino a quando lo zucchero si sarà sciolto; unite il burro ammorbidito e diluite con la grappa. Aggiungete la farina e il sale e mescolate con grande cura fino a ottenere un impasto liscio e morbido. lasciatelo riposare per circa mezz’ora.

Iniziate quindi a tirare la pasta in modo sottile, tagliatela a losanghe nella mistura voluta, servendovi dell’apposita rotellina dentata.

Friggete nell’olio o strutto bollente, scolatele velocemente e cospargetele infine di zucchero a velo.

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply