I calamari ripieni di Primodì sono un secondo della tradizione mediterranea, una ricetta semplice ma davvero gustosa.

Quante volte ci siamo sentite dire: pesce e formaggio insieme non ci possono stare…

Ovviamente questo abbinamento potrebbe risultare un po’ azzardato.

Invece ti posso assicurare che è di un buono che non puoi neppure immaginare.

Come ti accennavo prima, è una ricetta molto facile perché, per il ripieno, ti basta semplicemente un frullatore.

Se troverai calamari di media grandezza sarà velocissimo farcirli.

Se invece, li acquisterai piccolini come i miei, allora ti ci vorrà un po’ di più

Per il ripieno, puoi scegliere di utilizzare il Primodì con latte di capra o di latte vaccino: in ogni caso, i tuoi calamari saranno buonissimi, gustosi e filanti https://www.caseificiotomasoni.it/prodotti/

È un formaggio freschissimo, immesso sul mercato non appena prodotto. La sua pasta è tenera, fine e di color bianco gesso. Lievemente sapido, il Primodì Tomasoni si presta ad essere accompagnato a pane con olio, pomodorini e insalata di verdure. Squisito se cotto in padella.

E per un antipasto semplice e buono dai un’occhiata a questa ricetta https://timoevaniglia.com/recipe/tartufini-di-crema-del-piave/

Print Recipe
Calamari ripieni di Primodì
I calamari ripieni di Primodì sono un secondo della tradizione mediterranea, una ricetta semplice ma davvero gustosa.
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
persone
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
persone
Recipe Notes
  1. Metti tutti gli ingredienti necessari per la farcitura in mixer e frullate.
  2. Farcisci ogni calamaro con il composto e chiudili con uno stuzzicadente (mi raccomando: toglilo prima di portare a tavola).
  3. Irrorali di olio e passateli nel pangrattato.
  4. Adagiali su una pirofila.
  5. Copri con un foglio di carta forno bucherellato.
  6. Cuoci in forno preriscaldato a 180°C per circa 30 minuti.
  7. ( Consiglio: a metà cottura togli il foglio di carta forno e continua la cottura.)