Cartucce napoletane, ricetta

Le cartucce napoletane sono dei piccoli dolci della pasticceria tradizionale napoletana che con la loro semplicità portano alla memoria sapori d’altri tempi.

Sono tipici dolcetti dall’aria retrò, in via di estinzione.

Facilissimi da preparare con un impasto a base di farina di mandorle.

Immancabili nella famosa “guantiera”, il vassoio di paste della domenica, che era ricca di piccola pasticceria, dove in un angolo, un po’ ammassati, venivano relegate le cartucce napoletane.

Molto amate dai bambini perché divertenti da srotolare, le chiamavamo impropriamente “babbini”, vista la lontana somiglianza della testa delle cartucce con quella del classico babà.

La cartuccia napoletana per essere mangiata deve essere srotolata, piano piano si rimuove la carta che la avvolge e finalmente si ha tra le mani questo dolcetto.

Ma esattamente da cosa deriva questo nome così curioso?

Il nome “cartucce” è dovuto molto probabilmente al fatto che vengono preparati in appositi stampini cilindrici e cartucce da pasticceria, che una volta cotti, somigliano esattamente alle cartucce da caccia.

E tu le hai mai assaggiate le cartucce napoletane?

Tuffati nel passato insieme a me e prova questa sublime ricetta.

Ricetta da https://www.lacuocadentro.com/2011/05/le-cartucce.html

Qui puoi trovare gli stampi http://www.decora.it/?prodotto=attrezzatura-2/stampi-per-cottura-in-alluminio/forme-cartuccia-con-cartine

Print Recipe
Cartucce napoletane, preparazione
Le cartucce napoletane sono dei piccoli dolci della pasticceria tradizionale napoletana che con la loro semplicità portano alla memoria sapori d’altri tempi.
Cucina Italian
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
persone
Cucina Italian
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
persone
Recipe Notes
  1. Mescola la farina di mandorle con 2 uova sbattute e gli aromi.
  2. Fai riposare a temperatura ambiente per 1 ora.
  3. Lavora il burro morbido con lo zucchero e l’ammoniaca.
  4. Unisci il composto di uova e farina di mandorle, un cucchiaio per volta, alternando con le altre 2 uova sbattute.
  5. Mescola con un cucchiaio e unisci il burro fuso.
  6. Infine unisci le due farina setacciate, poco per volta.
  7. Alla fine dovrai ottenere un impasto tipo plum cake.
  8. Fallo riposare per 1 ora a temperatura ambiente.
  9. Trasferisci l’impasto in una sache a poche con bocchetta liscia di 1 cm di diametro.
  10. Spremi il composto nei cannelli foderati con le cartine riempendoli fino al bordo del cannello perché in cottura lievitano.
    Inforna a 170° per 10 minuti.
  11. Poi abbassa a 160° e continua la cottura per altri 8/10 minuti.
  12. A fine cottura devono rimanere chiare, togliendo la cartina e leggermente più colorite sulla capoccetta.
  13. Toglile dal cannello tirandole dalla cartina.
  14. Rotolarle su carta assorbente per eliminare il grasso che trasuda sulle cartine.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply