Spaghetti all’Amatriciana, ricetta

Gli spaghetti all’amatriciana: una ricetta tradizionale tipica di Amatrice, una piccola cittadina in provincia di Rieti.

Piatto semplice, che un tempo veniva preparato dai pastori in transumanza.

In origine, il condimento non aveva il pomodoro, il quale venne introdotto solo alla fine del 1700.

Per questa differenza, i due piatti portano nomi diversi: il primo Gricia, il secondo amatriciana.

Come per tutte le ricette tradizionali, l’originale si è modificata nel corso del tempo.

Sono stati aggiunti alcuni ingredienti che non andrebbero utilizzati, come la cipolla, l’aglio e la pancetta.

Per un piatto di spaghetti all’amatriciana perfetto, ecco alcune regole.

  • Il vero piatto di spaghetti all’amatriciana si prepara con il guanciale. Ricavato dalla guancia del maiale con un sapore più delicato rispetto alla pancetta che, una volta cotta, risulta più salata. Ada Boni, nel suo “Talismano della felicità” del 1929, indicava come grasso lo strutto dove rosolarlo.
  • Il sugo andrebbe preparato con i pomodori Casalini. Hanno un sapore intenso e piacevole con una nota leggermente acidula. Una valida alternativa sono i pomodori San Marzano
  • Per una amatriciana doc, la padella in ferro sarebbe d’obbligo. Essa sopporta bene le alte temperature.
  • Ho sempre creduto che la classica pasta da preparare per l’amatriciana fosse il bucatino e invece è lo spaghetto rigorosamente al dente!
  • Sull’amatriciana ci vuole il pecorino! Assolutamente bannati Parmigiano Reggiano o Grana Padano.
    La perfezione si raggiunge con il Pecorino di Amatrice stagionato, dal sapore intenso e leggermente piccante. In alternativa, va bene anche quello Romano.

Non ti resta, dopo aver letto tutte queste informazioni, che metterti all’opera.

Io, nel frattempo, ho già assaggiato e ti assicuro che è una bontà.


Print Recipe
Spaghetti all'Amatriciana, Preparazione
Gli spaghetti all’amatriciana è una ricetta tradizionale tipica di Amatrice, una piccola cittadina in provincia di Rieti al confine tra Lazio e Abruzzo.
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Recipe Notes
  1. Taglia le fette di guanciale di Amatrice a striscioline lunghe, uniformi e dello stesso spessore.
  2. Sbollenta per qualche minuti i pomodori ai quali avrai fatto un taglio a croce.
  3. Privali della pelle e tagliali a pezzetti, conservandone il loro succo.
  4. Grattugia il pecorino di Amatrice (non usare quello romano ha un gusto forte e salato).
  5. Versa un cucchiaio di strutto nella padella in ferro in modo da ricoprirne completamente il fondo, e fallo scaldare a fuoco vivo.
  6. Aggiungi il peperoncino e le striscioline di guanciale girandole immediatamente con un mestolo di legno.
  7. Abbassa il fuoco e fai rosolare il guanciale per un paio di minuti, finché non abbia raggiunto la giusta coloritura giallo dorato.
  8. Ferma la rosolatura versando il pomodoro già preparato nella padella.
  9. Fai cuocere il sugo per circa 10 minuti, girandolo di tanto in tanto, finché non raggiunga il giusto grado di densità e fluidità.
  10. A cottura ultimata togli il peperoncino e intanto scola i bucatini al dente messi a cuocere in precedenza.
  11. Versa i bucatini nella padella e saltali, aggiungendo, un po’ alla volta il pecorino grattugiato.
  12. Servi i bucatini all'amatriciana in un piatto, aggiungendo in superficie, un cucchiaio di sugo ed un pizzico di pecorino.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply