ROAST BEEF AL SALE BILANCIATO E RADICCHIO DI TREVISO MARINATO

Il roast beef al sale bilanciato e radicchio di Treviso marinato è una portata principale elegante e perfetta per il tuo pranzo di Natale o per occasioni speciali.

Faccio questo roast beef da molto tempo, da quando ho preso confidenza con il sale bilanciato e devo dire che non mi delude mai.

Stiamo vivendo le settimane che precedono il Natale e, prima che tu ne accorga, le nostre cucine saranno pronte a produrre ricette super buone per accogliere familiari ed amici.

Come sempre la padrona di casa è sempre super indaffarata e, diciamolo, per lei più che giornate di festa sono dei veri e propri tour de force.

Ma se per la Vigilia, Natale o capodanno, ti suggerissi una portata principale che ti faccia fare un figurone? Ma soprattutto che ti permetta di prepararla in anticipo?

Puoi dire di no? Bene allora continua a leggere.

IL ROAST BEEF CHE NON DELUDE MAI

Il roast beef non delude mai: succoso e incredibilmente appetitoso.

Incredibilmente facile ma che, con qualche accortezza, sarà davvero un successo assicurato.

La ricetta originale, simbolo della cucina anglosassone, negli anni ha subìto negli anni numerose varianti.

I condimenti sono innumerevoli, le erbe aromatiche non possono mai mancare ma con l’evolversi della cucina e dei vari metodi di cottura, si è fatto strada il sale bilanciato.

Inizialmente

È un sale miscelato con una parte di zuccheri che, a contatto con la carne tramite una marinatura, crea un contrasto nel palato che ne esalta i sapori.

Puoi anche arricchirlo con un mix di erbe aromatiche come salvia, rosmarino, aglio e tanto altro.

In pratica il sale bilanciato è un insaporitore leggero che non fa male.

Puoi anche preparare questa miscela in anticipo e riporla sempre pronta in un vasetto ermetico.

LA RICETTA PER IL SALE BILANCIATO SEMPRE PRONTO

I sali bilanciati danno modo di spaziare e sono divertenti da fare perché in base a quello che sceglierai di mettere, cambieranno il loro apporto in fatto di sapore alla pietanza.

Per farli in casa ti basteranno davvero poche cose.

In un barattolo capiente intervalla uno strato di sale, zucchero ed erbe aromatiche a piacere. Lascia riposare per tre giorni, poi frulla e sei pronta ad utilizzarlo al posto del semplice sale per insaporire i tuoi piatti. (dosi: 310 g di sale grosso, 185 g di zucchero di canna, 20 g di aromi a scelta).

Per la ricetta di oggi ho perfezionato un sale bilanciato con proporzioni diverse ovvero più zucchero e meno sale.

LA COTTURA PERFETTA DEL ROAST BEEF

Quello che caratterizza maggiormente il roast beef all’inglese è la cottura:

  • una rosolatura esterna per favorire la reazione di Maillard
  • una cottura breve per mantenere l’interno rosato

Il taglio tradizionale per il roast beef è la parte anteriore della lombata, taglio che è ricoperto da uno strato di grasso esterno molto sottile che rende la carne saporita e gustosa, impedendole di asciugarsi eccessivamente durante la cottura.

Ma per avere un roast beef perfetto è necessario che tu segua alcune accortezze.

L’esterno deve essere ben rosolato ma l’interno deve rimanere rosato ma non crudo.

Per raggiungere questo delicato equilibrio di cottura la carne dovrà raggiungere una temperatura interna tra i 50°C e i 55°C.

UN TERMOMETRO DA CUCINA È NECESSARIO AVERLO

Utile in questo caso è avere un termometro per la cottura della carne (io ho questo e mi trovo benissimo https://www.ikea.com/it/it/p/fantast-termometro-per-carni-timer-digitale-nero-20103016/?utm_source=google&utm_medium=surfaces&utm_campaign=shopping_feed&utm_content=free_google_shopping_clicks_Cooking&gclid=CjwKCAiAs8acBhA1EiwAgRFdw5efOmVNeGgXDZ7ifcawES5bHydNYj_aB67Nzd7gxqxj4xFL9cnEhBoCTkgQAvD_BwE&gclsrc=aw.ds.

È un oggetto poco costoso e indispensabile non solo per questa ricetta ovviamente.

Preparare la carne per roast beef

Prima di iniziare a cucinare il roast beef al sale bilanciato é bene tirare fuori in anticipo la carne dal frigorifero almeno 2 ore prima della cottura e lasciarla a temperatura ambiente affichè la parte interna e la parte esterna raggiungeranno un equilibrio.

Un altro passaggio fondamentale è la rosolatura da tutti i lati del pezzo affinché si formi la classica crosticina grazie alla reazione di Maillard (che altro non è che la caramellizzazione degli zuccheri).

Ed infine, a cottura ultimata, per il nostro roast beef è importante la fase del riposo di 15 minuti avvolto nella carta stagnola affinché tutti i succhi vengano riassorbiti dalle fibre della carne.

In questo modo avremo una carne succosa, senza il rischio di ritrovarci con il piatto pieno di liquido.

L’importanza delle pentole per il tuo roast beef

Ora che hai tutti i passaggi fondamenti per cuocere alla perfezione il roast beef al sale bilanciato, è venuto il momento di affrontare un altro punto importantissimo per una cottura ottimale: la padella.

Avere a disposizione un’unica padella con la quale rosolare e poi cuocere direttamente in forno è davvero importante.

Abbiamo detto quanto sia importante ridurre le nostre fatiche in cucina, giusto?

Ecco, con la batteria di pentole Tritania https://www.tritaniacookware.com/collections/tutti-i-prodotti questo lo puoi fare perché non contengono parti in plastica.

TRITANIA, la rivoluzione

La batteria di pentole Tritania hanno una particolarità esclusiva: la superficie di cottura è costituita da una lamina di puro TITANIO, priva di rivestimento chimico antiaderente.

Queste pentole hanno una struttura a sandwich all’interno c’è una lamina di alluminio che garantisce una distribuzione ottimale del calore su tutta la superficie delle pentole e dunque cotture sempre perfettamente uniformi.

IL TITANIO, un metallo puro

La superficie di cottura è quello che fa veramente la differenza in queste pentole infatti è in puro titanio: un metallo ideale per la salute perché non contamina il cibo con sostanze potenzialmente nocive.

Pensa che sono le uniche pentole sul mercato che hanno la superficie di cottura di titanio!

Naturalmente, essendo un metallo puro, è Nickel Free.

PENTOLE, PADELLE E CASSERUOLE TRITANIA, ad ogni cibo la sua

Accade spesso che si faccia confusione, eppure ogni utensile ha delle differenze fisiche ma soprattutto delle peculiarità proprie che lo rendono migliore per alcuni tipi di cucina anziché altri.

Ma scopriamo insieme le differenze.

La padella: comoda, pratica e versatile.

Ha un solo manico lungo, non troppo alta ed è perfetta per preparare alimenti che vanno saltati, ripassati, per le frittate, le verdure, la carne.

Tritania le propone in due misure, io ho utilizzato questa:

La pentola: più alta e profonda.

E’ dotata di due maniglie, utilizzata per lo più per cuocere la pasta ma è adatta anche per la cottura di brodo, minestroni, per bollire le verdure e cuocere la polenta.

Anche in questo caso, Tritania ci offre due misure ma io per cuocere il radicchio ho utilizzato questa:

PERCHÈ SCEGLIERE TRITANIA

Ora mi chiederai: perché devo scegliere Tritania? Cos’hanno di così speciale rispetto ad altre batterie?

Come ben saprai è difficile, se non impossibile, poter controllare l’assunzione dei metalli pesanti presenti nell’acqua che beviamo o nell’ambiente in cui viviamo, al fine di preservare la nostra salute, sarebbe buona norma cercare di ridurre l’esposizione a quelle fonti che sono sotto il nostro controllo, evitando laddove sia possibile l’uso di strumenti che li contengono, soprattutto quando essi sono utilizzati per il contatto con gli alimenti.

Credo che già questa prima precisazione ti dovrebbe convincere sull’importanza di scegliere una batteria di pentole completamente priva di ogni rischio per la salute.

Infatti, a differenza di altre pentole, il cibo può rimanere per giorni e giorni dentro alle pentole senza rischi, possono andare in frigorifero e anche in forno grazie all’assenza totale di parti in plastica. Sono facili da pulire, si possono lavare in lavastoviglie, non si graffiano … insomma sono eterne.

LE PENTOLE IDEALI

Sono compatibili con tutte le fonti di calore, comprese le piastre ad induzione.

Hanno la caratteristica di essere molto leggere, il manico è ergonomico, non si scalda ed il suo coperchio bombato permette al vapore di mantenere sempre umido il cibo che stiamo cucinando.

Dal design bellissimo, robuste, resistenti e non vengono graffiate se utilizziamo utensili in metallo.

Tritania sono le pentole ideali non solo per chi ha a cuore la salute ma anche per chi ama il buon cibo.

Per te, in occasione del Natale

Tritania mette a disposizione uno sconto del 7%

(codice sconto IB7)

nel loro shop on line

 https://bit.ly/tritania_timoevaniglia

Ti ringrazio per essere arrivata fino a qui: ora è il momento di lasciarti alla ricetta di questi involtini.

Se preparerai questa delizia, apprezzerei molto un commento, facendomi sapere cosa ne pensi della ricetta. 

Puoi anche scattare una foto e taggarmi su  https://www.instagram.com/timoevaniglia/  così che possa vedere la tua creazione.

Ma non dimenticare di approfondire la tua conoscenza di questa meravigliosa batteria di pentole https://www.tritaniacookware.com/collections/tutti-i-prodotti .

Qui puoi trovare altre due ricette spettacolari realizzate qualche giorno fa 

Alla prossima!

ROAST BEEF AL SALE BILANCIATO E RADICCHIO DI TREVISO MARINATO

Portata Portata principale
Cucina Italiana

Ingredienti
  

per la marinatura

  • 120 g di sale fino
  • 200 g di zucchero di canna

per la cottura

  • 50 g di burro
  • olio extravergine d'oliva
  • foglie fresche di salvia
  • rametti di rosmarino
  • 1 cipolla
  • 2 carote
  • 1 costa di sedano
  • 200 ml di birra a piacere (meglio se bionda)

per il contorno

  • 500 g di radicchio di Treviso tardivo IGP
  • 125 ml di aceto di vino bianco
  • 500 ml di acqua
  • 1 cucchiaio di sale grosso
  • 1 arancia (sia scorza che succo)

Istruzioni
 

  • •              Per il radicchio:
    Monda il radicchio, lavalo in abbondante acqua corrente e taglialo in quarti.
    Porta a bollore la pentola Tritania ∅ 20 cm riempita con l'acqua, l'aceto, la scorza dell’arancia ed il suo succo.
    Aggiungi il sale grosso e quando riprende il bollore tuffa gli spadoni, avendo cura che rimangano completamente immersi.
    Dopo 5 minuti, delicatamente,raccoglili con una pinza.
    Metterli a scolare completamente per alcuni minuti.
    Una volta asciutti disponili sul piatto di portata, condiscili con olio.
    Coprirli con la pellicola e lasciarli riposare in frigorifero prima di servirli.
  • •              Per il roast beef
    Miscela lo zucchero di canna ed il sale fino.
    Massaggia il pezzo di carne in questa miscela, mettilo su una gratella e lascialo marinare un’ora a temperatura ambiente.
    Passato il tempo elimina il più possibile il sale e lo zucchero.
    Nella padella Tritania da ∅ 26 cm, rosola il pezzo di carne insieme al burro, all’olio, al rosmarino, alla salvia.
    Nella stessa padella rosola anche la cipolla, le carote ed il sedano a pezzi.
    Metti la padella con la carne in forno caldo a 250° per 50 minuti.
    A fine cottura, lascia riposare la carne su di una gratella, poi tagliala a fette.
    Trasferisci le verdure ed il fondo di cottura sulla casseruola Tritania da ∅ 16 cm, aggiungi la birra e lascia ridurre della metà a fuoco medio, poi frulla con il frullatore ad immersione.
    Servi la carne con il suo sugo ed il radicchio di Treviso marinato.
Keyword pranzo di Natale, roast beef, Tritania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating