Gelati gusto “koro”, buonissimi da leccarsi i baffi

I gelati gusto “KoRo”, buonissimi da leccarsi i baffi e facilissimi da fare, realizzati con prodotti https://www.koro-shop.it/

Dubito che ci sia al mondo una sorpresa più sconvolgente della prima volta che assaggi un gelato.

Penso che il gelato al pistacchio sia uno dei gusti di gelato più sottovalutati che ci siano. 

Questo non vale per quello al cioccolato, immagino, almeno per quanto mi riguarda.

Lo sai, sono una grande appassionata di gelato, in tutte le stagioni.

Quando sono triste, quando sono felice, quando voglio una coccola: c’è sempre il gelato a sostenermi e a darmi quella pacca sulla spalla ed il mio gelataio sotto casa lo sa.

Ma fare il gelato fatto in casa non è semplice.

i gelati fatti come quelli della gelateria: si possono fare in casa?

La prerogativa di un buon gelato, oltre che il gusto, è la sua cremosità.

Il gelato, altro non è che un alimento completo, sano e genuino costituito da una miscela  bilanciata di zuccheri, grassi, proteine, acqua e addensanti.

Mi sono documentata nel merito e, articolarsi tra percentuali di addensanti , zucchero destrosio, uova, latte, panna ecc.., non è per nulla semplice.

Tutte le ricette di gelato hanno bisogno di una buona base solida fatta di teoria principalmente e di tecnica.

Ma noi, che non siamo delle professioniste, ci basta sapere le regole base e semplici indicazioni per ottenere il miglior risultato possibile per buon gelato fatto in casa.

gli addensanti

Gli addensanti nel gelato hanno principalmente lo scopo di ridurre la crescita dei cristalli di ghiaccio mantenendo il gelato più cremoso e meno freddo al palato, prolungarne la conservazione e facilitare l’emulsione di acqua e grasso.

Hanno il compito, inoltre, di rallentare lo scioglimento del gelato una volta congelato.

Vanno mescolati con lo zucchero e poi uniti ai liquidi utilizzando un mixer ad immersione.

Ma conosciamone alcuni :

  • farina di semi di carruba: necessita una temperatura di circa 80°C per svolgere il suo compito.
  • farina di semi di tara: molto simile alla farina di semi di carruba ma svolge il suo compito anche a freddo, non è quindi necessario scaldare la miscela.  
  • farina di semi di guar: anche questa molto simile alla precedente, con un effetto un po’ più compatto (occhio che se usata in quantità eccessive trasforma il tuo gelato in gomma).  

GLI ZUCCHERI

Gli zuccheri hanno una funzione specifica nel gelato: non servono solo a dare dolcezza ma anche a dare cremosità e struttura.

  • il saccarosio (lo zucchero semolato per intenderci) ha lo scopo di conferire dolcezza e morbidezza
  • il destrosio ha lo scopo di favorire la riduzione del punto di congelamento

i grassi

  • Grassi animali (latte, panna ecc.) hanno il compito di migliorare il sapore del gelato, danno corpo alla miscela, migliorando il punto di “scioglimento” del gelato in bocca donando una sensazione più “calda” e meno ghiacciata.
  • Grassi vegetali: quali burro di cacao, oli vegetali, paste di frutta secca (pasta di nocciola, noci, mandorle, anacardi, pistacchi).

I TUORLI D’UOVO

L’uovo è considerato un perfetto agente addensante, emulsionante, montante e strutturante ma non è indispensabile utilizzarlo (per esempio nei gelati alla frutta).

L’OGGETTO DEL DESIDERIO: la macchina per fare il gelato

Se sei golosa di gelato devi provare il gelato fatto con la gelatiera e dopo un solo assaggio sono certa che deciderai di comprare una gelatiera e non smetterai più di fare gelati.

Certo, ci possiamo accontentare del famoso “gelato furbo” fatto senza gelatiera (te ne parlo in questi post :

https://timoevaniglia.com/2021/06/12/gelato-fatto-in-casa-senza-gelatiera/

https://timoevaniglia.com/recipe/gelato-alla-vaniglia-senza-gelatiera-ricetta/ )

ma credimi se ti dico che non è la stessa cosa.

Ma una volta che ti sarai decisa finalmente a comprare una gelatiera la domanda sarà “Ilenia, ma quale gelatiera mi consigli di comprare?”

Le scelte sono due fondamentalmente:

– la gelatiera ad accumulo

E’ stata la mia prima gelatiera, utilizzata pochissimo (forse uno dei pochi elettrodomestici che non mi hanno soddisfatta per nulla)

. Questo tipo di gelatiera è costituita da due parti principali, il corpo e il motore. Il corpo della macchina (il cestello per internderci) infatti deve essere lasciato in freezer e tirato fuori solo al momento della mantecazione. Lo svantaggio principale di questo modello è che potrai fare solo un gelato al giorno dato che il corpo refrigerante deve essere riportato in temperatura in congelatore dopo ogni gelato. I vantaggi di questo tipo di gelatiera sono principalmente il costo accessibile a tutti e l’ingombro ridotto (da notare che però occuperà spazio in congelatore).

– La gelatiera autorefrigerante

Questo tipo di gelatiera si attacca semplicemente alla corrente, raffredda e manteca da sola.

Il principale vantaggio di questo tipo di gelatiera è che potrai fare diversi gelati nella stessa giornata, lo svantaggio principale molte volte è il costo.

Ma ho la soluzione per te: questa gelatiera è tra le migliori in assoluto rimanendo in un budget casalingo con un buon rapporto qualità/prezzo: https://www.koro-shop.it/macchina-per-gelato-koro-con-compressore-150w

Con questa macchina avrai una combinazione 2 in 1 : gelatiera e yogurtiera. 

Realizzata in acciaio inossidabile, ha una capacità da 1,5 l con un compressore da 150 watt.

Ti basteranno al massimo 60 minuti per ottenere un gelato buonissimo e pronto da gustare.

Cosa assolutamente da non sottovalutare: è facile da pulire grazie alle parti rimovibili. Inoltre è perfetta da riporre in qualsiasi parte della cucina grazie alle dimensioni da 38x25x26. 

Io la sto’ testando tutti i giorni ed è per questo che mi sento di consigliartela.

Il suo costo è assolutamente accessibile, tra l’altro è anche scesa di prezzo ma, grazie al codice sconto del 5% “TIMOEVANIGLIA”, sarà ancora più conveniente.

I GELATi GUSTO KORO: CIOè?

Questo è ciò che le tue papille gustative sperimenteranno con questi due gusti di gelati: gratificazione, appagamento e goduria.

Cremosi al punto giusto, un intenso sapore di pistacchio e di cioccolato.

Lo prometto, non è niente di difficile, ma queste due ricette richiedono una gelatiera. Eh già…..

Sono così facili da preparare… niente fornelli perché senza uova!  

Suona troppo bello per essere vero? Ma ovvio che nooooo !!!!

E’ arrivato il momento di ringraziarti per essere arrivata fino a qui: ti lascio alle ricette.

Se preparerai queste delizie, apprezzerei molto un commento, facendomi sapere cosa ne pensi ma anche per qualche consiglio. Puoi scattare una foto e taggarmi su https://www.instagram.com/timoevaniglia/ così che possa vedere la tua creazione.

Ma ora è tempo di festeggiare con tantissimi gelati: dopotutto è il primo giorno d’estate!

GELATO AL PISTACCHIO

Portata Dessert
Cucina Italiana

Ingredienti
  

  • 400 ml di bevanda di avena https://www.koro-shop.it/bevanda-d-avena-bio-1-l
  • 200 ml di latte di cocco https://www.koro-shop.it/latte-di-cocco-a-basso-contenuto-di-grassi-bio-400-ml
  • 120 g di zucchero semolato
  • 80 g di crema di pistacchi (100% pistacchi sgusciati) https://www.koro-shop.it/crema-di-pistacchi-500-g
  • 2 g di farina di guar https://www.koro-shop.it/farina-di-guar-1-kg

Istruzioni
 

  • In un contenitore, mescola lo zucchero con la farina di guar
  • Aggiungi la bevanda di avena, il latte di cocco e la crema di pistacchi
  • Miscela con un mixer ad immersione
  • Riponi in frigorifero per almeno 5 ore (meglio se tutta la notte)
  • Passato il tempo, aziona la gelatiera e versa la miscela
  • Fai mantecare per 30 minuti
Keyword gelato fatto in casa, PISTACCHIO

GELATO AL CIOCCOLATO

Portata Dessert
Cucina Italiana

Ingredienti
  

  • 100 g di crema di arachidi alle nocciole e cacao https://www.koro-shop.it/crema-di-arachidi-alle-nocciole-e-cacao-500-g
  • 20 g di sostituto d'uovo vegano https://www.koro-shop.it/sostituto-d-uovo-vegano-1-kg
  • 40 ml di acqua calda
  • 10 g di destrosio
  • 80 g di zucchero semolato
  • 150 g di panna vegetale
  • 600 ml di bevanda alle arachidi https://www.koro-shop.it/bevanda-alle-arachidi-non-dolcificata-bio-1l
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia

Istruzioni
 

  • Mescola il sostituto d'uovo con l'acqua
  • in un contenitore capiente, versa tutti gli ingredienti e miscela con un mixer ad immersione
  • poni in frigorifero per almeno 5 ore (meglio se tutta la notte)
  • Aziona la gelatiera e versa la miscela
  • Manteca per 50 minuti
Keyword gelato al cioccolato, gelato fatto in casa, ricette con il cioccolato

Lascia un commento

Recipe Rating